Comune di Reggio Emilia

DOMENICA 4 MARZO

 


 
 
  domenica 4 marzo
sala reggio . biblioteca panizzi | ore 11.00
Poeti scientifici e digitali 4.0

progetto culturale “Nuvole di CoScienze”

intervengono Bruno Galluccio, poeta e fisico (autore di “Verticali” e “La misura dello zero”, Einaudi) e Lorenzo Cristiano, docente Scienze dell’Informazione (Innovation Management - Nuvole di CoScienze)
     
 
La tendenza attuale ad usare la Rete come unica fonte di informazione porta con sè il vantaggio di un facile accesso alla conoscenza, tendendo tuttavia a ridurne lo spessore e la completezza, ad uniformare e appiattire il sapere. L'esperienza rivela l'interesse e l'esigenza di approfondimento, di liberazione dalle maglie strette di una Rete che imprigiona e ci trasforma in utenti dipendenti e consumatori passivi: la tecnologia permea la nostra quotidianità e rende tutti noi sensibili ed esposti al cambiamento “culturale digitale” in atto.

Il progetto culturale NuvoleDiCoScienze.it (Coscienze.Cloud) si propone di trasferire ai giovani e meno giovani passione e competenza su alcuni temi propri dell'Era Digitale stimolandone, attraverso una serie d'incontri, l'approfondimento e il confronto. L'intento è quello di promuovere e organizzare percorsi volti ad innescare la curiosità e favorire l’approccio positivo e competente all'Innovazione senza dimenticare la Tradizione.
   
intervengono
Lorenzo Cristiano, laureato in Scienze dell'Informazione all'Università di Salerno e Dottore Magistrale in Economia, Innovazione e Sistemi Complessi presso l'Università di Modena e Reggio Emilia, è attualmente Docente all'Istituto Tecnico Turistico Motti. La competenza maturata in oltre 30 anni di carriera come consulente ICT-Information and Communication Technologies ha consentito la realizzazione di Soluzioni Innovative 4.0 per la virtualizzazione delle Organizzazioni e la Gestione della Conoscenza. Attualmente conduce il progetto associativo NuvoleDiCoscienze.it.
 
Bruno Galluccio, laureato in fisica presso l’Università degli Studi di Napoli, ha lavorato in campo tecnologico, occupandosi di telecomunicazioni e di sistemi spaziali in progetti di cooperazione europea per conto dell’ESA (European Space Agency). Il suo libro d'esordio in poesia, "Verticali", è stato pubblicato da Einaudi nel 2009 (Premio Pisa 2009); nel 2015, sempre con Einaudi, ha pubblicato "La misura dello zero" (Premio Farina, Premio Laudomia Bonanni L'Aquila, Premio Marazza). Collabora con il musicista jazz Antonio Raia e ha realizzato con l’artista Lino Fiorito il volume d’arte “Carte di imbarco” (edizioni Il laboratorio).
   
  Ingresso libero