Comune di Reggio Emilia

Raccolta Moratti

La Biblioteca Panizzi ha acquisito nel 2009 una raccolta di oltre 5200 fogli di soldatini di carta da ritagliare donata dal collezionista e studioso reggiano Alfio Moratti.

Si tratta di documenti di quella produzione popolare soprattutto europea che, dall’epoca napoleonica fino alla metà del Novecento ha stampato su carta soldatini di tutte le dimensioni, giochi, costruzioni, scene di battaglie, ritratti di grandi personaggi, realizzati con le tecniche della xilografia, della litografia, della cromolitografia, della stampa in offset. Si prestano allo studio di diverse discipline e argomenti, come la storia delle uniformi, della propaganda politica, dell’editoria popolare, delle tecniche di stampa, della pedagogia, delle modalità di diffusione delle idee e del gusto.

I fogli della Raccolta Moratti, tutti numerati e conservati in 58 raccoglitori a fogli mobili, sono stati suddivisi dallo stesso collezionista, tenendo conto in primo luogo del paese di produzione e in secondo luogo dell’editore.

Di questa raccolta è stato redatto un inventario con indice, che segue questo ordinamento e permette una semplice ricerca per parola, tenendo conto che le iscrizioni presenti su ogni foglio sono state trascritte esattamente come figurano sull’originale rispettando le maiuscole, le minuscole e le abbreviazioni. Di ogni foglio viene indicata la posizione all’interno dell’album, il titolo, il numero di file su cui si allineano le immagini dei soldatini.

L’inventario è disponibile in un formato leggero completo ma privo di immagini, ma anche in una versione corredata di immagini esemplificative della produzione di ogni editore e delle marche editoriali, quando presenti sui fogli, suddivisa in 6 parti:
 La raccolta può essere consultata presso il Gabinetto delle Stampe “A. Davoli”, previo appuntamento.



In occasione della donazione è stato pubblicato il volume: Alfio Moratti, La Grande Guerra. La storia per immagnini (1914-1918) a cura dell'Istituto per i Beni Culturali della Regione Emilia-Romagna, edito dalla Compositori di Bologna nel 2010, una rilettura della prima Guerra Mondiale attraverso l’efficacia, la semplicità e l’immediatezza delle immagini popolari di argomento militare.

Nella primavera del 2010 è stata realizzata una mostra dal titolo Giocare con la storia. Gli eserciti di carta della Raccolta Moratti.