Comune di Reggio Emilia

Paolo Gubinelli (immagine 5)

Indietro Avanti
 
Vuraria dìt, amur làssum andà!
ma crèss la vûs e crèss l’aria del piang.
Vurarìa dìt, amur, oh scapa via!
ma quj tò öcc che piang în la mia vita
che la me varda e mai vurìa lassà…
Inscì, me tègni streng a la tua vita
e par rümur el piang del sluntanàss…
Vurarìa dìt, amur basta cul piang!
Ma la mia vita mör dumâ a parlâ.

Franco Loi


Noi siamo gelosi delle bisce che abbiamo nascoste,
le bisce che facciamo morire e si fanno crosta
di ciò che come polvere rimane alle mani…
… così ci passiamo accanto come una frusta
che taglia l’aria ma si tiene lontano…
ah come siamo gelosi nella paura,
vanitosi perfino della morte, dell’occhio di un cane,
e siamo gelosi della coperta scura
dove ci teniamo nascosti a dimenticarci.