Comune di Reggio Emilia

Nati con la cultura


Nascere nel 2015 al Santa Maria Nuova significherà ricevere un omaggio speciale: un passaporto che invita ad amare la cultura in tutte le sue forme. 
Agli oltre 2.000 bambini e bambine che vedranno la luce nelle sale parto dell’Ospedale di Reggio Emilia nei prossimi dodici mesi è dedicata l’iniziativa nati con la cultura la prima tra quelle che celebreranno, per tutto il 2015, il 50° anniversario della inaugurazione della sede attuale del Santa Maria Nuova in Viale Risorgimento
Al momento in cui i genitori lasceranno il reparto, poche ore dopo l’evento nascita, insieme alle istruzioni più importanti e dopo avervi annotato il nome e la data del parto, l’ostetrica offrirà al nuovo nato un simbolico passaporto di cittadino fruitore di cultura
Progettata parallelamente agli eventi del Cinquantenario, la cui presentazione ufficiale avverrà nella terza settimana di Gennaio, l’iniziativa è realizzata in collaborazione con il Comune di Reggio Emilia- Città delle Persone, i Musei Civici e la Biblioteca Panizzi. L’iniziativa ha preso spunto da un’analoga esperienza in corso all’Ospedale Sant’Anna di Torino. 

Amore per l’arte e per la lettura. Questi gli stimoli che si intende proporre sin dalla prima infanzia, attraverso questo invito, insieme ad un incoraggiamento ad apprezzare quanto offre il territorio di appartenenza. 
È stato dimostrato che alimentare sin dall'infanzia la confidenza con l'ambiente del museo e con la pratica della lettura o del suo ascolto è il presupposto essenziale per un utilizzo dei servizi culturali in età adulta. 

Con il passaporto potrà essere prenotato un ingresso speciale al Museo Civico di Reggio Emilia, in occasione del quale sarà scattata una foto ai piccoli ed ai loro accompagnatori, quale testimonianza della società che cambia nel tempo. Potrà essere, inoltre, richiesta una edizione speciale della tessera per il prestito nella Biblioteca Panizzi o nelle sedi reggiane decentrate. 
Il passaporto culturale, oltre a volere gettare le basi per un legame tra il cittadino e il patrimonio storico e artistico locale, si propone come simbolo di identità e appartenenza per i nuovi cittadini italiani e stranieri (circa il 25% delle oltre 2.100 nascite che avvengono annualmente al Santa Maria Nuova). 
Il racconto di una storia d'amore tra vocali illustrato da poesie visive è al centro di una favola inedita che completerà l’invito ai genitori a favorire nel nuovo nato un approccio di curiosità e scoperta. L’opera dal titolo “Eccomi! Il libro della nascita” è il regalo che lo scrittore ed insegnante reggiano Giuseppe Caliceti ha voluto dedicare a tutte le bambine e i bambini.

Scarica il libro in formato pdf.