Comune di Reggio Emilia

Luigi Ghirri e gli artisti concettuali modenesi

Gli esordi di Luigi Ghirri sono contrassegnati dalla frequentazione degli artisti concettuali modenesi quali Franco Guerzoni, Carlo Cremaschi, Giuliano Della Casa, Claudio Parmiggiani e Franco Vaccari.
La stretta collaborazione tra Ghirri e gli artisti che utilizzavano la fotografia per documentare e realizzare le poprie opere è stata intensa e proficua per entrambi. Questo periodo va dal 1969 al 1975 circa.
Il linguaggio fotografico, in ambito artistico modenese, era apprezzato non solo per la capacità della fotografia di documentare, ma anche per l’utilizzo della prospettiva di tipo rinascimentale che indicava il punto di vista dell’autore, uno dei temi più frequentati da quegli artisti.
La documentazione conservata nell’archivio dei negativi e delle diapositive di Ghirri ne è testimonianza oltre che, ovviamente, le opere degli artisti stessi consultabili nella Biblioteca Digitale di Luigi Ghirri