Comune di Reggio Emilia

Luigi Ghirri curatore

Il legame tra Luigi Ghirri e Reggio Emilia è stato lungo e intenso non solamente in qualità di autore, ma anche di ideatore, organizzatore e curatore di mostre, iniziative, incontri e conferenze. Nella primavera del 2012 la Biblioteca Panizzi gli dedica una mostra dal titolo Un’idea e un progetto. Luigi Ghirri e l’attività curatoriale a cura di Laura Gasparini in collaborazione con Adele Ghirri e con un’introduzione di Quentin Bajac. In questa occasione è stato redatto un regesto delle iniziative curate da Luigi Ghirri che qui vengono riproposte considerando anche esperienze condotte in Italia.
 







1974
Felice Fiorini, a cura di Luigi Ghirri e Roberto Salbitani, Sala mostre della Biblioteca Poletti, Modena 1974.
 
1978
Collabora come curatore con il Comune di Modena e propone giovani autori come Olivo Barbieri, che espone con la presentazione di Franco Vaccari; Mario Cresci, che espone Misurazioni fotografiche in Basilicata, fotografia e territorio; Guido Guidi, Giovanni Chiaramonte, Roberto Salbitani e Franco Vimercati.
 
1979
Iconicittà/1 Una visione sul reale, a cura di Luigi Ghirri, testo di Ennery Taramelli. Fotografie di Cesare Ballardini, Olivo Barbieri, Gabriele Basilico, Mario Cresci, Giovanni Chiaramonte, Bruno Del Monaco, Ercole Fava, Vittore Fossati, Laura Gasparini, Luigi Ghirri, Guido Guidi, Mimmo Jodice, Paola Mattioli, Piero Pozzi, Roberto Salbitani, Fulvio Ventura, Franco Vimercati e Silvio Wolf, Comune di Ferrara/Modena, Punto&Virgola, 1979. Catalogo della mostra collettiva tenutasi al Padiglione d'Arte Contemporanea, Palazzo Massari, Ferrara 1979.
 
La fotografia francese. Dalle origini ai nostri giorni, a cura di Claude Nori e Luigi Ghirri,
Punto&Virgola, Modena 1979. Mostra alla Galleria Civica di Modena e poi a Reggio Emilia.
 
1980
Luigi Ghirri,  Quando la fotografia va in campagna, testo inedito di presentazione della mostra a cura di Luigi Ghirri e Laura Gasparini, [1980]. Fotografie di Olivo Barbieri, Giovanni Chiaramonte, Luigi Ghirri, Guido Guidi, Fulvio Ventura e Roberto Salbitani. Mostra al Festival dell’Unità di Gorganza (Cavriago), Reggio Emilia.
 
Robert Doisneau. Tre secondi di eternità, Galleria Civica di Modena in collaborazione con le edizioni Punto&Virgola, Sala di Piazza Grande a Modena.
 
1981
Luigi Ghirri-Atlante; Roberto Salbitani-Viaggio; Fulvio Ventura-Transit, a cura di Luigi Ghirri e Laura Gasparini. Testo di Ennery Taramelli, Reggio Emilia, Biblioteca Panizzi, 1981. Mostra al Teatro Romolo Valli di Reggio Emilia.

 
1984
Viaggio in Italia, a cura di Luigi Ghirri, Gianni Leone, Enzo Velati, testi di Arturo Carlo Quintavalle e Gianni Celati, fotografie di Barbieri, Basilico, Battistella, Castella, Cavazzuti, Chiaramonte, Cresci, Fossati, Garzia, Guidi, Ghirri, Hill, Jodice, Leone, Nori, Sartorello, Tinelli, Tulliozi, Ventura, White, Alessandria, Il Quadrante, 1984. Mostra organizzata a Bari poi itinerante e conclusasi a Reggio Emilia.
 
Notte e dì, immagini di settembre della Festa nazionale dell’Unità, Reggio Emilia 1983, a cura di Giulio Bizzarri, Luigi Ghirri, Giovanni Ottolini, fotografie di Olivo Barbieri, Gabriele Basilico, Vincenzo Castella, Mario Cresci, Luigi Ghirri, Alessandria, Il Quadrante, 1984. Mostra alla Festa Nazionale de L’Unità.
 
1986

Esplorazioni sulla via Emilia. Vedute nel paesaggio, a cura di Giulio Bizzarri e Eleonora Bronzoni, testo di Luigi Ghirri, fotografie di Olivo Barbieri, Gabriele Basilico, Vincenzo Castella, Giovanni Chiaramonte, Vittore Fossati, Luigi Ghirri, Guido Guidi, Mimmo Jodice, Klaus Kinold, Claude Nori, Cuchi White, Manfred Willmann, Milano, Feltrinelli, 1986. (seconda edizione con testi in italiano, inglese, tedesco, francese, Milano, Feltrinelli, 1987). Il catalogo della mostra è accompagnato da un volume intitolato Esplorazioni sulla via Emilia. Scritture nel paesaggio, Milano, Feltrinelli 1986 che raccoglie i racconti di Ermanno Cavazzoni, Gianni Celati, Corrado Costa, Daniele Del Giudice, Antonio Faeti, Tonino Guerra, Giorgio Messori, Giulia Niccolai, Beppe Sebaste, Antonio Tabucchi, prefazione di Italo Calvino. Mostra al Foro Boario di Reggio Emilia.
 
1987

Jacques-Henri Lartigue, mostra fotografica a cura di Luigi Ghirri, testi di Jean-Claude Lemagny, John Szarkowski, Richard Avedon, Anais Nin, Michel Frizot, Michel Nuridsany, Herve Guibert, Carlo Bertelli, Luigi Ghirri, Ravenna, Edizione Essegi, 1987. Mostra al Teatro Romolo Valli di Reggio Emilia.
 






1988
Giardini in Europa, a cura di Giulio Bizzarri e Luigi Ghirri, introduzione di Chicco Testa, testo di Luigi Ghirri, fotografie di Andrea Abati, Olivo Barbieri, Giovanni Chiaramonte, Joan Fontcuberta, Luigi Ghirri, Mimmo Jodice, Gianni Leone, Francesco Radino, Olivier Richon, George Tatge, Ernesto Tuliozi, Fulvio Ventura, Varena Von Gagern, Cuchi White, Ravenna, Essegi, 1988. Mostra al Foro Boario di Reggio Emilia.
 

Le città del mondo e il futuro delle metropoli. Oltre la città, la metropoli, a cura di Georges Teyssot, Milano, Electa ; XVII Triennale, 1988. Mostra a La Triennale di Milano.
 

1989

Paolo Costantini, Luigi Ghirri, Luigi, Strand. Luzzara, con 71 fotografie di Hazel Kingsbury Strand sul paese di Cesare Zavattini, Milano, Clup, 1989. Mostra ai Chiostri di San Domenico, Reggio Emilia.
 







1990
In prospettiva. Fotografie d’architettura in Europa, a cura di Laura Gasparini e Luigi Ghirri, fotografie di Gabriele Basilico, Enzo e Raffaello Bassotto, Vincenzo Castella, Giovanni Chiaramonte, Roberto Collovà, Paolo Rosselli, Roberto Schezen, Mimmo Jodice, Klaus Kinold, Comune di Reggio Emilia, 1990. Mostra al Foro Boario di Reggio Emilia.
 






1991
Atlante metropolitano, a cura di Pierluigi Nicolin, testi di Marshall Berman, Giuseppe Dematteis, Bas C. van Fraassen, Nelson Goodman, Peter Hall, David Harvey, Luigi Mazza, Michael Rustin, Richard Sennett, Ignasi de Solà Morales, Georges Teyssot, Richard Saul Wurman. Atlante fotografico a cura di Luigi Ghirri, fotografie di Andrea Cavazzuti, Giovanni Chiaramonte, Daniele De Lonti, Joan Fontcuberta, Luigi Ghirri, Klaus Kinold, Joel Meyerowitz, Filippo Partesotti e Wim Wenders, Milano, Electa, 1991. Mostra a La Triennale di Milano.