Comune di Reggio Emilia

Archivio della Cooperativa Architetti e Ingegneri di Reggio Emilia e archivio di Osvaldo Piacentini

Nasce nel 1947 come “Studio cooperativo di costruzioni civili” da un’idea di architetti e ingegneri reggiani studenti del Politecnico di Milano, tra i quali ricordiamo in particolare: Antonio Pastorini, Osvaldo Piacentini, Aldo Ligabue, Eugenio Salvarani, Athos Porta, Silvano Gasparini, Franco Valli, Ennio Barbieri, Antonio Rossi a cui si sono aggiunti nel 1961 in forma continuativa Ermanno Grasselli e Paolo Voltolini.
Dal 1952 prese il nome attuale di “Cooperativa Architetti e Ingegneri”, divenendo la prima e unica operativa in Italia fino agli anni Settanta. Solo allora prese il nome di “Cooperativa Architetti e Ingegneri di Reggio Emilia” per differenziarsi dalle altre che stavano nascendo in quel periodo.
La CAIRE è ricordata per alcuni progetti realizzati tra il 1954 e il 1970, pubblicati sulle più importanti riviste specializzate nazionali ed estere come il concorso per la stazione di Napoli del 1954, il concorso nazionale per il quartiere S. Gobain di Pisa che ebbe il 1° premio urbanistico ed architettonico, la sede della Camera di Commercio a Reggio Emilia in Palazzo Scaruffi nel 1955, la progettazione dei quartieri residenziali INA-CASA a Modena (S. Agnese, 1957-1965) e a Bologna (S. Donato, 1963), e il progetto della sede nazionale della Lega delle Cooperative in via Guattami a Roma. La CAIRE riceve il premio Emilia Romagna dell’Istituto Nazionale di Architettura per il nucleo residenziale “Nebbiara” a Reggio Emilia nel 1961. Nel 1962 riceve la medaglia d’oro della provincia di Reggio Emilia per l’architettura.
Sono da ricordare, inoltre, i progetti delle strutture alberghiere previste per l’indipendenza della Repubblica Somala nel 1960, le affermazioni nei concorsi internazionali per gli ospedali di Mogadiscio (1960), S. Cruz de Tenerife (1966, primo classificato) Dakar (1983).
Tra i lavori più significativi svolti fino a tutti gli anni ’80 sono da ricordare la partecipazione ai concorsi per il quartiere P.E.E.P. di Pieve Modolena a Reggio Emilia (1983-89) e per il Parco dei Teatri a Reggio Emilia (1985), l’affermazione ottenuta nel 1983 al Concorso Internazionale per il nodo ferroviario e la nuova stazione di Bologna, i progetti per infrastrutture ferroviarie e portuali degli ultimi anni, il progetto per la new-town di Halkaly presso Istanbul (1986), i molteplici incarichi svolti per industrie di livello nazionale come la Barilla, la Lombardini, l’Unicem, le Reggiane, Max Mara, la Gilmar, ecc.
La CAIRE ha collaborato alla stesura di progetti pubblici di piani di viabilità territoriali, al trasporto dell’acqua e alla difesa degli ambiti fluviali.
Per contatti: Cooperativa Architetti e Ingeneri - Urbanistica
Via Reverberi, 2 42100 - Reggio Emilia
tel.: 0522 451657
fax: 0522 439336
email: caire@caire.it