Comune di Reggio Emilia

2011 - Pier Paolo Pasolini: un italiano inattuale

Biblioteca Panizzi 18 maggio 2011 – 1 giugno 2011
                                                                      
A cura di Lorenzo Capitani
In collaborazione con Centro Studi Pier Paolo Pasolini di Casarsa della Delizia nell'ambito di Fotografia Europea 2011

Reggio Emilia può vantare profondi legami con l'itinerario esistenziale e culturale di Pasolini, su cui importanti iniziative si sono svolte negli anni, la più recente nell'autunno scorso, dedicata alla sua testimonianza civile "Tra sviluppo e progresso". Nel tempo di una crisi così profonda dell'intera società italiana, il pensiero pasoliniano su uno sviluppo senza qualità, nel suo radicale affondo, non ci è apparso forse mai così produttivo. Vorremmo dunque continuare, con questo secondo ciclo d'incontri, e seguire come filo conduttore il tema dell'"inattualità di Pasolini" - riprendendo il titolo provocatorio del numero di "aut aut" 345 del 2010 - per interrogare la sua visione anticipatrice e quella straordinaria capacità, pienamente espressa negli Scritti corsari, di leggere il proprio tempo e di prefigurare gli scenari futuri, mantenendo una non assimilabilità come uomo e come artista e, appunto, una eretica inattualità.

Mercoledì 18 maggio 2011, ore 18.00
Pier Paolo Pasolini: un italiano inattuale
Gianni Scalia e Guido Monti

Mercoledì 25 maggio 2011, ore 18.00
Gli stili della passione
Raoul Kirchmayr e Claudio Franzoni

Mercoledì 1 giugno 2011, ore 18.00
L'Italia del Pasolini "corsaro"
Pier Aldo Rovatti e Angela Felice

Contributi di Gianni Scalia, Guido Monti e Lorenzo Capitani:
 
  • Nota introduttiva di Guido Monti a Gianni Scalia
  • Gianni Scalia Intelligenza di Pasolini
  • Lorenzo Capitani, Pier Paolo Pasolini, un italiano inattuale
  • Lettera di Pier Paolo Pasolini a Gianni Scalia