Comune di Reggio Emilia

2011 - Il caso Campanile in una Graphic Novel

Presentazione del volume in Biblioteca Panizzi
                                                                                                     
Venerdì 1 Luglio alle ore 21.30 presso la Biblioteca Panizzi, nell'ambito della rassegna Sul Far della Sera, presentazione del libro 1975 un delitto Emiliano. Un graphic novel di Odoya edizioni uscito il 27 giugno in tutte le librerie, racconta la vicenda dell'omicidio di Alceste Campanile avvenuta a Reggio Emilia nel 1975. Una storia controversa per la quale la procura di Reggio Emilia ha di recente riaperto i fascicoli dell'indagine. Infatti, la verità giudiziaria basata sulle dichiarazioni di un estremista di destra pentito, non convince: Campanile era inserito in un contesto in cui da più parti avrebbero potuto avere dei moventi.
Nella graphic novel dei giornalisti del Messaggero Alberto Guarnieri ed Emilio Laguardia, ragazzi ai tempi, il protagonista Adelchi Chiesa è un altro Alceste Campanile e la sua storia è quella di quegli anni di passione e violenze, impegno e deliri, musica e libri, amori e sconfessioni. La storia di quel 1975 di delitti insoluti in cui fu ucciso anche Pier Paolo Pasolini. 1975. Un delitto emiliano non è il tentativo di cercare una realtà alternativa a quella giudiziaria. La "storia vera" è infatti fonte di ispirazione, non (solo) un racconto da ripercorrere. L'intento degli autori è di raccontare ad ampio spettro, attraverso la vita di un moderno Candide, un periodo che inquieta, affascina e un po' fa ancora paura. A Guarnieri e Laguardia interessa descrivere l'Emilia di quel periodo,
con le ombre sì, ma anche le luci: la cultura,
la voglia di vivere, la musica e il desiderio di cambiare la società ricordano le esistenze di un'intera generazione.
All'incontro, che si terrà nel cortile della Biblioteca Panizzi alle 21.30, intervengono Alberto Guarnieri (autore, Il Messaggero), Luca Telese (La 7, Il fatto quotidiano), Paolo Bonacini (Telereggio), Marco Guidi (giornalista, docente, saggista).

Emilio Laguardia, inizia alla fine degli anni Settanta la sua attività nel campo della grafica, del design e dell'illustrazione. Nel 1979 comincia a collaborare con Il Giornale di Sicilia. È attualmente caporedattore de Il Messaggero, dove lavora dal 1988. Scrive di storia romana e di archeologia.

Alberto Guarnieri, laureato in Comunicazione, giornalista presso tv locali e a Il Resto del Carlino, segue dal 1994 per Il Messaggero la politica e lo sviluppo industriale dei media. È autore di saggi su cinema e televisione. Ha già pubblicato per Odoya La nuova televisione (2010).



Ingresso libero
Per informazioni www.bibliotecapanizzi.it
Reception Biblioteca 0522.456084