Comune di Reggio Emilia

2009 - Avviati i lavori di ampliamento della Biblioteca di San Pellegrino

Aprile 2009
                                                                                                                                                                                                                                            
                                                                         
Il 9 aprile si è svolta, alla presenza del sindaco Graziano Delrio e dell’assessore ai Lavori Pubblici Carla Colzi, la cerimonia di avvio dei lavori di ampliamento e di ristrutturazione della Biblioteca di San Pellegrino di via Rivoluzione d’Ottobre.
Il nuovo contesto urbano, la crescita del numero degli utenti, del patrimonio librario e delle iniziative organizzate nell’edificio, hanno reso necessario un intervento di riqualificazione della struttura esistente che verrà collegata a un duplice edificio di nuova fattura. 
                                   Il sindaco Graziano Delrio posa la prima pietra


Giuseppe Caliceti e Graziano Delrio
“Siamo qui per promuovere l’amore per la lettura già forte nella nostra città, dato che detiene il primato dei prestiti per abitante – ha detto il sindaco Graziano Delrio - Reggio non rinuncia alla cultura, vuole continuare a investire sulle biblioteche e sulle loro infrastrutture di base come fondamenta della comunità. Per questo, oltre all’ampliamento della struttura di San Pellegrino, abbiamo in programma la costruzione di una biblioteca nel nuovo quartiere di Parco Ottavi”.
In apertura della manifestazione lo scrittore Giuseppe Caliceti ha letto l’incipit di Se una notte d’inverno un viaggiatore di Italo Calvino.


 
 
 
                           
Il primo stralcio dell’ampliamento della biblioteca di San Pellegrino prevede la realizzazione di un edificio composto da un corpo centrale a forma tronco-conica sviluppato su tre piani, destinato a funzioni di accoglienza, prestito e consultazione generale, e da un corpo laterale, sviluppato su due livelli e riservato alla lettura e consultazione di testi. L’assessore Colzi ha illustrato come tutti gli aspetti del progetto prestino grande attenzione all’ambiente. L'ampliamento e la ristrutturazione dell’edificio esistente rispondono ai criteri della bioarchitettura e della bioclimatica finalizzati al risparmio energetico e al confort abitativo, con particolare attenzione all’eliminazione delle barriere architettoniche, alla normativa antisismica e antincendio. Tutti i materiali impiegati nei rivestimenti interni saranno di tipo ecologico e biocompatibile, mentre una “barriera verde” sarà creata all’esterno come schermatura naturale contro l’inquinamento. Notevole importanza sarà data poi all’illuminazione naturale al fine di ridurre i consumi energetici, con accorgimenti quali l’ampia vetrata sul lato sud e il sistema vetrato integrato nella copertura della torre di snodo ospitante l’ingresso principale.