Comune di Reggio Emilia

• 1921/2021. Riflessioni sulla guerra civile italiana

 
 
 

In ottemperanza al DPCM  del 18 ottobre 2020 la giornata di studi "Riflessioni sulla guerra civile italiana" prevista per sabato 7 novembre è stata annullata.
 
 
  1921/2021
  riflessioni sulla
guerra civile italiana
  anarchismo e violenza politica
 
giornata di studi a cura di 
Fabio Fabbri e Giorgio Sacchetti
 
sabato 7 novembre 2020
ore 9.30 / 18.00
Aula magna Manodori, UNIMORE
viale Allegri, 9
   
La Biblioteca Panizzi di Reggio Emilia e l’Archivio Famiglia Berneri - Aurelio Chessa organizzano, con il patrocinio dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, un convegno di studi dedicato ai temi della guerra civile e della violenza politica in Italia e al loro nesso, in quanto categorie interpretative, con le vicende novecentesche dell’anarchismo. 
L’iniziativa, che si colloca all’interno di un ormai maturo dibattito storiografico, individua nel periodo tra la prima guerra mondiale e l’avvento del fascismo – ma in particolare nell’anno 1921 – un tournant dirimente e di grande interesse. L’attentato anarchico al teatro Diana di Milano, insieme alle diffuse insurrezioni popolari antifasciste, alla costituzione di formazioni armate di difesa proletaria come gli Arditi del Popolo, alle violente azioni squadriste (assalto ai municipi “rossi” e alle sedi del movimento operaio), sono eventi che si addensano in un ristrettissimo arco temporale e destinati a marcare un forte impatto politico e sociale, con conseguenze di lunga durata.
  diretta streaming ►
   
  9.30  
inizio dei lavori / saluti istituzionali 

QUESTIONI DI METODO
coordina Emanuela Minuto (Università di Pisa)

10.00
Fabio Fabbri (Università Roma Tre) 
La guerra civile italiana 

10.30
Guido Panvini (Alma Mater Studiorum Università di Bologna)
Tra rimozioni e abuso: la categoria guerra civile
nel ‘900 italiano 

11.00
Giorgio Sacchetti (Università dell’Aquila)
Anarchismo e violenza: un problema storiografico

11.30
Elena Papadia (Sapienza Università di Roma)
“Un esagerato sentimento di sé”. Rivoluzione e violenza 
nell’età degli attentati


12.00
Enrico Acciai (Università di Roma Tor Vergata)  
Gli anarchici italiani e la scelta volontaria delle armi:
un storia lunga 

12.30  
Pietro Di Paola (University of Lincoln) 
La violenza nella stampa anarchica 
 
ore 13.00 PAUSA PRANZO

CASI STUDIO
coordina Andrea Rapini (Università di Modena e Reggio Emilia)

14.45
Ivano Granata (Università di Milano Statale)
Milano dal socialismo al fascismo (1919-1922)

15.15
Antonio Senta, Rodolfo Vittori (liberi ricercatori)
Tra rivoluzione e “controrivoluzione”. Il caso Bologna

15.45
Andrea Ventura (Università di Pisa)
Toscana 1921. Una guerra civile?

16.15
Roberto Carocci (Università Roma Tre)
Roma 1921. Anarchismo, antifascismo e difesa operaia
 
16.45    
DIBATTITO CONCLUSIVO 
coordina Giorgio Sacchetti (Università dell’Aquila)
Discussant
Lorenzo Bertucelli (Università di Modena e Reggio Emilia), Fabio Degli Esposti (Università di Modena e Reggio Emilia), Fabio Fabbri (Università Roma Tre), Guido Panvini (Alma Mater Studiorum Università di Bologna) 
 
18.00    termine dei lavori
 
   
  ingresso libero
fino ad esaurimento posti
prenotazione obbligatoria
inviare mail a 
archivioberneri@gmail.com