Comune di Reggio Emilia

Archivi di Architettura a Reggio Emilia

Gli archivi di architettura tra Ottocento e Novecento. La nascita della città moderna

Il progetto degli archivi di Architettura prevede la ricerca, la raccolta, lo studio e la catalogazione dei “fondi locali” degli architetti ed ingegneri che hanno operato a Reggio Emilia dall’Unità d’Italia alla ricostruzione del secondo dopoguerra, fino ad arrivare agli anni 70.
In particolare le opere degli architetti e degli ingegneri “del pubblico” a partire dal periodo post-unitario rappresentano un importante campo di indagine per lo studio della nascita e sviluppo della città moderna, una storia in buona parte perduta e mai del tutto conosciuta. Obiettivi generali del progetto sono, in primo luogo, l’acquisizione e conservazione dei documenti per rendere accessibili le informazioni; inoltre, attraverso pubblicazioni, iniziative e attività di divulgazione, la valorizzazione del patrimonio. Lo studio degli archivi degli architetti porta con sé una riflessione più ampia relativa ai contesti e alle situazioni storiche e culturali in cui l’architetto ha operato. Per questo è stato affiancato al lavoro di conservazione e studio dei singoli archivi, una ricognizione più ampia sull’evoluzione dell’architettura reggiana dalla città unitaria agli anni ‘70.

Il comitato tecnico scientifico è composto da:
Comune di Reggio Emilia - Biblioteca Panizzi - Giordano Gasparini e Laura Gasparini
Archivio del Comune di Reggio Emilia - Laura Serafini
Direzione Regionale beni culturali – Soprintendenza Beni archivistici della Regione Emilia Romagna - Stefano Vitali
Ministero Beni Culturali. Soprintendenza Archivistica Regionale del MIBAC - Carla Di Francesco
Regione Emilia Romagna. IBC - Piero Orlandi
Università di Bologna. Dipartimento di Architettura - Giovanni Leoni
Fondazione Ordine Architetti e Ingegneri di Reggio Emilia - Walter Baricchi
Istoreco - Massimo Storchi
Deputazione di Storia Patria di Reggio Emilia - Angelo Spaggiari
Andrea Zamboni e Chiara Gandolfi.