Comune di Reggio Emilia

Alfonso Borghi. Incisioni Jazz

26 novembre 2011 – 21 gennaio 2012
Sala Piano Terra, Biblioteca Panizzi, Reggio Emilia


Il pittore Alfonso Borghi torna nella sua città con un importante evento espositivo intitolato "La musica del colore" che si articola in tre sedi: nelle prestigiose sale dei Chiostri di S. Domenico viene presentata la sua opera pittorica, a cura di Luciano Caramel; presso la sala PianoTerra della Biblioteca Panizzi vengono esposte le opere grafiche, nella mostra "Incisioni jazz", a cura di Chiara Panizzi, negli spazi attigui al Battistero si possono ammirare le sue recenti contaminazioni col linguaggio fotografico di Enrico Rossi, nella mostra "Foto dipinte", a cura di Mons. Tiziano Ghirelli.
In Biblioteca Panizzi sono esposte 25 opere grafiche realizzate da Alfonso Borghi tra il 1987 e il 2011 e donate per volere dell'autore al Gabinetto delle Stampe "A. Davoli" . Alle prime litografie a colori stampate presso Cesare Linati, che evocano le forme e i toni dei maestri delle avanguardie europee del Novecento, segue il periodo delle acquetinte stampate sui torchi di Giorgio Upiglio a Milano, dove emerge già il desiderio di esplorare le potenzialità delle tecniche tradizionali per sfidare la bidimensionalità della superficie del foglio. Nelle opere realizzate più di recente, stampate presso il Laboratorio dei fratelli Manfredi di Reggio Emilia, è infine evidente la ricerca di un linguaggio fortemente materico e informale, coloratissimo, lo stesso che contraddistingue l'ultima produzione pittorica.Tra le opere anche due libri d'artista nei quali vengono interpretati, con incisioni originali, testi di Rimbaud e di Shelley. Accanto alle incisioni è in esposizione un dipinto di grandi dimensioni, per sottolineare come la matericità dell'ultima produzione di Alfonso Borghi appartenga sia all'opera pittorica che a quella grafica.