Comune di Reggio Emilia

Proposte d'acquisto

Gli iscritti al sistema bibliotecario reggiano possono proporre l'acquisto di opere non presenti nei cataloghi.
 

Prima di procedere, è necessario controllare che l'opera non sia già posseduta dalla biblioteca.
> Vai ai cataloghi <


Cosa si deve fare:
Compilare correttamente i moduli on-line, suddivisi per ciascuna Biblioteca.
(Centrale Panizzi, San Pellegrino, Rosta Nuova, Ospizio, Santa Croce, Piccola Biblioteca Orologio) o quelli cartacei presenti in tutte le biblioteche facendo particolare attenzione ai campi obbligatori e alla biblioteca verso la quale inoltrare la richiesta.

Cosa accade dopo:
La proposta sarà inoltrata ai bibliotecari nel più breve tempo possibile.
Le proposte accolte vengono inoltrate alle librerie fornitrici e quando l'opera è pronta per il prestito l'utente viene informato telefonicamente che essa rimarrà a sua disposizione per una settimana.
Ogni biblioteca valuta l'opportunità di acquistare le opere suggerite in base alle disponibilità finanziarie, alla coerenza col proprio patrimonio o al fatto che esse risultino possedute da altra biblioteca del sistema o fuori commercio oppure introvabili in base ai dati forniti.

Come sapere se la proposta è stata accolta:
Per le proposte inviate a Centrale Panizzi dal 1° febbraio 2015, si verrà avvisati tramite email anche dell'esito della proposta (Accolta / Non Accolta).
Per le proposte rivolte ad altre biblioteche, occorre rivolgersi al Servizio di Prestito della biblioteca interessata.

Quante proposte si possono inoltrare:
E' possibile richiedere fino ad un massimo di 15 opere all'anno e non è consentito inoltrare la stessa richiesta a più biblioteche.

E' possibile suggerire acquisti oltre il numero consentito, ma le proposte non vengono inserite nell'iter descritto in precedenza, non generano pertanto alcuna precedenza per il prestito, né alcuna informazione personale.

ATTENZIONE: le richieste di romanzi editi nell'anno in corso e di DVD inoltrate presso la Biblioteca Centrale Panizzi, non seguono l'iter sopra descritto, ma vengono solo inviate al bibliotecario competente; non generano pertanto alcuna precedenza per il prestito, né viene avvisato l'utente.