Comune di Reggio Emilia

Bandi, gride e avvisi municipali

La Biblioteca conserva bandi, gride e avvisi pubblici, stampati a partire dal Seicento fino ai giorni nostri.

Il Gridario è consultabile nel catalogo informatizzato che comprende documenti dal Seicento fino al 1875. La descrizione di ogni bando comprende anche un sommario del contenuto, interrogabile attraverso la ricerca per parole-chiave. 
Per la consultazione dei documenti originali presso la Biblioteca è necessario fare riferimento alla collocazione indicata nel catalogo on-line.

La raccolta di Avvisi municipali costituisce la naturale prosecuzione del Gridario e raccoglie gli avvisi pubblicati dal Comune di Reggio Emilia negli anni che vanno dal 1876 fino ai giorni nostri. Di questa raccolta è stato redatto un inventario degli anni 1876-1930 disponibile in formato pdf. 
Per la consultazione dei documenti originali presso la Biblioteca è necessario fare riferimento al nome del fondo (Avv. Munic.) seguito dalla data dell'avviso indicata nell'inventario.

Bandi Fondazione Manodori
Il fondo è costituito da 287 manifesti suddivisi in due cartelle: 
a) 138 bandi degli anni 1796 - 1801
b) 149 avvisi degli anni 1859 - 1871
La raccolta è stata acquistata nel 2006 dalla Fondazione Manodori e depositata presso la  Biblioteca Panizzi. Del fondo è consultabile un inventario in formato pdf, nel quale di ogni manifesto sono registrati: la collocazione, la data di pubblicazione, il titolo integrato da una breve indicazione del contenuto tra parentesi quadre, il luogo di stampa e il nome dello stampatore.
Per la consultazione dei documenti originali presso la Biblioteca è necessario fare riferimento al nome del fondo (Bandi Manodori) seguito dal numero progressivo del bando indicato nell'inventario.

Bandi Museo del Risorgimento
Il fondo è costituito da 385 manifesti e avvisi del periodo 1841-1874 e  trae origine dai materiali  documentari raccolti da Naborre Campanini (1850-1925) allo scopo di documentare la partecipazione dei reggiani alle battaglie risorgimentali. Del fondo è consultabile un inventario in formato pdf, nel quale di ogni manifesto sono registrati la collocazione, la data di pubblicazione, il titolo integrato da un breve sommario del contenuto tra parentesi quadre, il luogo di stampa e il nome dello stampatore, il formato (altezza x base) espresso in millimetri.
Per la consultazione dei documenti originali presso la Biblioteca è necessario fare riferimento al nome del fondo (Bandi Risorg.) seguito dalla data del bando e dal numero progressivo all'interno dell'anno indicati nell'inventario.